December 06, 2008

Acqua/water

In questi giorni ha piovuto molto, inotre a Venezia è stata registrata un acqua alta da record più di 150 cm (non succedeva da oltre vent'anni).
La pioggia, e in generale l'acqua mi hanno fatto ripensare ad un'escursione sul Sile che feci qualche mese fa per il corso di alta formazione: Paesaggio, immagine e raeltà.Imbarcati a Silea abbiamo percorso il Sile fino alle isole della laguna, Mazzorbo, Torcello e Burano, osservando durante le tre ore di navigazione il paesaggio che mutava lentamente.
Avvicinandosi alla laguna, gli alberi che costeggiano le rive hanno cominciato a scomparire ed è aumentato l'odore della salsedine.





Lo scopo di questa escursione era quello di ripercorrere il tragitto che nel passato veniva fatto dai barcaioli per portare le merci in laguna prima dello sviluppo del trasporto su gomma.La navigazione fluviale era molto sviluppata in Veneto e a testimonianza di questo esiste a Battaglia Terme un bellissimo museo: il Museo della Navigazione Fluviale se venite dalle mie parti vi consiglio di andarlo a visitare.









In these days has rained very much and in Venice was registered a record high water from more than 150 cm (not happening for over two decades). The rain, and in general the water made me remenber at a trip through the Sile that I had made some months ago for the course of higher education: Landscape, Image and reality. At Silea we have embarked on the path to the Sile islands of the lagoon, Mazzorbo, Burano and Torcello, noting during the three hours of navigating the landscape changed slowly. Approaching the lagoon, the trees along the banks began to disappear and increased the smell of salt. The purpose of this trip was to remake the route that in the past was done by seamen to bring goods in the lagoon before the development of road transport. The river navigation was very developed in Veneto and a witness of this exists in Battaglia Terme beautiful museum, the Museum of River Navigation .

10 comments:

Alfa said...

Noi "di fuori" conosciamo Venezia, ma ignoriamo quasi ciò che la circonda. ogni volta che mi capita di visitare le zone circostanti la città lagunare rimango impressionato da quanto siano affascinanti e per me sconosciute.
Grazie per averci segnalato anche questo luogo.
ciao

Pupottina said...

rispondo a quello che hai detto da me ... ahimè succede! però c'è sempre il principe azzurro in giro... basta individuarlo!

Pupottina said...

interessante il museo della navigazione fluviale. io adoro Venezia... è una delle mie città preferite, anche se è tra le più care... la scorsa estate ci sono stata per un weekend e praticamente ci hanno spolpati per tutto.....

Veggie said...

Sono stata purtroppo 2 sole vole a Venezia in vita mia, ma la trovo una città affascinante... anche se credo che non potrei mai essere adatta a viverci... Però il tuo post mi ha dato lo spunto per una prossima gita... ^^"

Vele/Ivy said...

Venezia è la città che preferisco in assoluto, infatti l'ho scelta come ambientazione per la mia "vita parallela"! I love Venice!

3my78 said...

Lasci sempre pensieri e testi molto interessanti:-)

Silvia said...

Che magnifica escursione!!!!! Ne vorrei fare una anch'io...!!!!!

;-)

please sir said...

I love the water...lovely pictures!

Alfa said...

Hai ragione, Stella, sono in debito di una storia!
Lasciami ancora qualche giorno e ti rispondo (sono un po' inguaiato in questo periodo).

Stella said...

@Tutti: La prossima volta che volete andare a Venezia fatemi sapere, posso darvi dei consigli utili.

@3my78: Grazie! o meglio alla veneziana:Grassie

I love Venessia (I Love Venice)